I postumi da lesione e traumi

Offrendo terapie fisiche e terapie manuali, il centro di Fisiokinesiterapia si è specializzato nel recupero funzionale motorio e neurologico post traumatico, chirurgico e patologico avvalendosi di personale altamente qualificato.
Inoltre il nuovissimo reparto di idrokinesiterapia all'interno delle Terme di Bibione sfrutta la sinergia tra l'acqua termale calda (35°) e la fisiokinesiterapia tradizionale.

 

 

 

 

 

 

 

Le Terme di Bibione stanno diventando sempre più un punto di rifermento nella riabilitazione ortopedica, neurologica e postoperatoria per diversi reparti di ortopedia del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. Sono numerosi infatti gli ospedali del triveneto che consigliano ai loro pazienti affetti da patologie ortopediche, o dopo interventi chirurgici, di sottoporsi alla riabilitazione in acqua termale. I pazienti vengono seguiti da fisioterapisti che applicano i percorsi riabilitativi indicati dai fisiatri o dagli ortopedici.

 

Oltre ai trattamenti classici applicati presso il reparto di fisiokinesiterapia, è possibile sottoporsi, sempre su prescrizione medica, anche a quelli che uniscono esercizi assistiti, sia attivi che passivi, da eseguirsi in piscine termali attrezzate con ausili specifici. La riabilitazione in acqua ha dimostrato come i benefici che i pazienti possono trarre sono talvolta superiori rispetto a quelli ottenuti con altri tipi di trattamento a secco soprattutto riducendo i normali tempi di recupero.

 

Questo tipo di interventi riabilitativi, che comportano un approccio più dolce nello sforzo richiesto al paziente, si basa sul principio che il corpo immerso in acqua perde il suo peso in quanto la forza di gravità viene contrastata ed annullata dalla spinta idrostatica. La notevole stimolazione neuro-muscolare svolge un'azione che non interessa una singola zona o un singolo muscolo, ma tutto l'organismo.

 

Una lunga esperienza maturata in questo campo oggi testimonia che l'uso dell'acqua termale è una componente insostituibile in campo riabilitativo e complementare rispetto ad altri approcci rieducativi e fisioterapici.

 

Il reparto di fisiochinesiterapia è attrezzato con apparecchiature attraverso le quali vengono applicate elettroterapie come magnetoterapia, laserterapia, tecarterapia ecc.. Oltre alle terapie fisiche è possibile sottoporsi a varie tecniche di massaggio manuale: terapeutico decontratturante, connettivale, linfatico, cranio sacrale ecc.. È in funzione anche una palestra attrezzata per la riabilitazione dove è possibile praticare ginnastica vertebrale, posturologia, kinesiterapia ortopedica e neuromotoria.

 

Tra i pazienti trattati i più numerosi sono quelli affetti da osteoartosi che necessitano di trattamenti dopo essere stati sottoposti ad intervento di protesi d'anca o di ginocchio al fine di recuperare movimenti da molto tempo ridotti e soprattutto un adeguato tono muscolare. Considerazioni simili possono essere fatte per i pazienti affetti da patologie discali sottoposti a intervento. Tra i reumatismi infiammatori, i trattamenti riabilitativi sono particolarmente indicati nelle forme che presentano un coinvolgimento della colonna e quindi nella spondilite anchilosante o in altre forme sieronegative. In questi casi la possibilità di eseguire una adeguata chinesiterapia - fondamentale per ridurre la rigidità - e un completo ciclo di trattamenti in piscina termale - soprattutto per il benefico effetto miorilassante dell'acqua calda – fa di Bibione Thermae un ambiente ottimale per la riabilitazione. Anche il recupero dell'escursione articolare in altri reumatismi infiammatori, quali quelli extra-articolari localizzati (periartrite scapolo-omerale, ecc..), è molto facilitato dagli esercizi effettuati in piscina termale, consentendo quella " restitutio ad integrum" funzionale che rappresenta lo scopo finale del trattamento con la prerogativa inoltre, di prevenire le recidive dell'attacco infiammatorio.

 

Un capitolo sempre più importante della riabilitazione termale è quello del recupero degli atleti dopo i traumatismi dell'apparato locomotore vista la notevole diffusione della pratica sportiva, sia dilettantistica che professionale. Gli sportivi colpiti da distorsioni e lussazioni articolari, distrazioni muscolari, fratture ossee e altri traumatismi dell'apparato locomotore vanno incontro alle Terme ad una guarigione più rapida in quanto possono sfruttare i vantaggi della chinesiterapia praticata in piscina termale.

 

L'informazione riportata sul sito, in nessun caso sostituisce la consulenza clinica fornita dal proprio medico di medicina generale o dallo specialista. Si consiglia sempre di consultare il proprio medico di medicina generale. Quanto riportato nel sito ha unicamente un valore informativo di carattere generale.

Altri servizi di Patologie